Dimagrimento, suggerimenti e consapevolezza.

Dimagrimento, suggerimenti e consapevolezza.

Il processo di dimagrimento è tanto facile da dire quanto difficile da applicare nella realtà di ognuno di noi.
Non intendo iniziare questo articolo dalla fisiologia o dalla biochimica dell’argomento in oggetto, quanto dalla presa di coscienza  del processo stesso.

Sebbene al giorno d’oggi il concetto di CALORIA risulti superato in buona parte dell’opinione pubblica, il dimagrimento si ha quando effettivamente si registra un deficit calorico all’ interno della nostra alimentazione.
La maggior parte delle persone non ha una precisa consapevolezza di quante calorie assume giornalmente, in quanto non si ha una conoscenza scientifica tanto del cibo, delle sue calorie, quanto del nostro fisico o di come reagisce il nostro metabolismo.

Ad esempio quante calorie ha un piatto di carbonara rispetto ad un piatto di pasta al pomodoro? Chi sa dire quale delle due ha più carboidrati o più grassi?
Ha più calorie un piatto di cinghiale o una fiorentina ai ferri?
Chi sa definire i macronutrienti di questi cibi?

Spesso si crede di avere una piena consapevolezza di quello che mangiamo quando al contrario non è così.

La scarsa informazione riguardo alle calorie che vengono assunte, spesso sottovalutate, insieme ad una mancata presa di coscienza della nostra fisiologia (che dipende dal metabolismo unito allo stile di vita), può portare a scelte alimentari sbagliate quali diete drastiche non funzionali al dimagrimento.
Un esempio molto comune può essere quello di adottare un regime alimentare ipocalorico durante tutto il corso della settimana, per poi abusare durante il weekend o nel “giorno libero” della dieta, in cui spesso viene vanificato l’impegno dei giorni precedenti.

Per dimagrire non occorre dunque solo una buona conoscenza dell’alimento e del nostro organismo, ma è necessario concentrare l’attenzione tanto sulla qualità dei cibi che assumiamo (prodotti preconfezionati vs prodotti sani) quanto sulla quantità.
Se l’entrata calorica resta superiore rispetto a quella che il nostro metabolismo riesce a bruciare, non avrò mai un deficit calorico e dunque un dimagrimento.
Non basta quindi mangiare bene preferendo prodotti sani e non elaborati a quelli industriali e precotti, ma è fondamentale assumere le giuste quantità in base al nostro dispendio calorico.

Ad esempio: se una persona assume giornalmente poche calorie ma ha un basso consumo energetico poiché conduce una vita sedentaria, non si avrà un deficit calorico, così come non si avrà nel caso in cui una persona si alleni molto ma assuma errate quantità di cibo.

Quantità e qualità risultano dunque un binomio inscindibile all’interno di un regime alimentare sano, che non deve essere interpretato come privazione totale di cibi più piacevoli e preferiti.
Questi ultimi possono rientrare per un 20 % all’interno dell’alimentazione, in quanto una dieta eccessivamente ferrea risulta, sul lungo raggio, non sostenibile per tutta la vita. 

Dobbiamo dunque basare la nostra dieta su una giusta compensazione di cibi sani (da favorire) e cibi sfiziosi, e prendere consapevolezza che per dimagrire è necessario che vi sia un deficit delle entrate rispetto alle uscite.

Oggi si ha, nella maggior parte dei casi, un’errata concezione della parola DIETA, che molte persone indentificano con PRIVAZIONE, RINUNCIA.
Niente di più lontano da questo pensiero se consideriamo che per l’antica medicina Greca,
“dieta indica il complesso delle norme di vita (alimentazione, attività fisica e riposo) atte a mantenere lo stato di salute”.

Nell’accezione moderna dieta indentifica una prescrizione alimentare ben definita in termini qualitativi e quantitativi.

In entrambi i casi dunque non si parla di privazione quanto di equilibrio alimentare.

Questo articolo è solo un incipit generale sul vasto argomento dell’alimentazione che si focalizza, in modo particolare, sul dimagrimento.

MA PUOI GIA’ INIZIARE FIN DA ORA!
Facendo attenzione non solo alla qualità di cibo che assumi ma anche e soprattutto alla QUANTITA’.

Torneremo ancora a parlare di dimagrimento e dieta e nel frattempo potrai  leggere il prossimo post in uscita dove parleremo di un tema altrettanto importante: i MACRONUTRIENTI.

Donatello Pecciarini Tillend BYC FIT Traienr Specialist allenamento, istruttore fitness


Donatello Pecciarini –
Trainer Byc Fit Specialist

INIZIA IL TUO PROCESSO DI DIMAGRIMENTO ORA!

Entra nella prima e vera palestra virtuale multisala e allenati dove vuoi e quando vuoi!

All’interno oltre 120 ore di allenamento al mese in diretta con i trainer BYC FIT o in differita se arrivi tardi  24H su 24H – 7 giorni su 7, small group, personal training e molto altro.

TUTTO QUELLO CHE TI SERVE PER PRENDERTI CURA DI TE!

Lascia un commento

×
×

Carrello